Come risparmiare sul conto corrente



Oggigiorno, la parola d’ordine delle famiglie italiane è senza dubbio “risparmiare”. I nostri nonni quel poco o tanto che riuscivano a mettere da parte ogni fine del mese, lo ammucchiavano negli angoli più disparati della casa; da sotto alla mattonella al più classico materasso. Nel 2000 però, per ovvi motivi di sicurezza e di gestione, le banche si sono sostituite al vecchio cassetto a doppio fondo, e tramite disparate offerte, il conto corrente, è divenuto uno strumento indispensabile. Il conto corrente, però, al contrario del materasso, comporta delle spese di gestione che possono essere in qualche modo limitate con un uso oculato e corretto dello strumento. Una volta scelto quello più adatto in base alle proprie necessità, è bene seguire sempre alcune regole d’oro per non vedersi accreditate delle spese extra e provare a risparmiare.

[divider] [dropcap]1[/dropcap] Innanzitutto controllare il tipo di contratto stipulato con la banca e vedere se prevede un numero prestabilito di operazioni gratuite nel corso dell’anno e cercare di rimanere entro il limite: sia perché sforare significa avere delle commissioni maggiori da pagare, sia perché scegliere un conto con operazioni illimitate comporta dei costi non legittimi per un correntista medio.

[dropcap]2[/dropcap] Preferire le operazioni online, come i bonifici, più economici rispetto alle operazioni allo sportello: potete stare tranquilli, queste operazioni sono sicure e protette da eventuali attacchi di hacker informatici.

[dropcap]3[/dropcap] Optare per la domiciliazione delle bollette: si risparmia così la tassa del bollettino e si evitano inutili perdite di tempo.

[dropcap]4[/dropcap] Prelevare ad un bancomat (preferibilmente dell’istituto a cui il conto è legato per evitare commissioni extra) risulta più economico che usare la carta di credito.

[dropcap]5[/dropcap] Evitare di finire in rosso, anche accidentalmente (la banca potrebbe accreditare delle spese di gestione quando il conto non è in rosso, ma è senza credito) perché gli interessi e le commissioni anche per pochi giorni potrebbero essere salati.

[dropcap]6[/dropcap] Controllare la movimentazione del conto o direttamente al bancomat o tramite la documentazione che arriva ogni tre mesi a casa (gratuita), disdicendo quella mensile che ha un costo.

[dropcap]7[/dropcap] Inoltre, è buona norma conservare sempre tutta la documentazione sia per avere sotto controllo i costi di gestione sia per eventuali contestazioni con la banca.

 






Articoli simili



Campioniomaggio.it

è la prima community italiana che raccoglie tutte le offerte di campionatura gratuita, coupon e concorsi online, presenti in rete. Un vero e proprio magazine dedicato al mondo del risparmio che, prendendo le mosse dalla ormai famosa trasmissione ‘Pazzi per la spesa’, offre tanti consigli per avere prodotti gratis e risparmiare sugli acquisti di tutti i giorni.Il portale è suddiviso in categorie per facilitare la navigazione: campioni omaggio, concorsi, coupon, offerte/promozioni e sondaggi retribuiti. Ogni post contiene tutte le informazioni e i link su cui cliccare per richiedere campioncini e buoni sconto, offerti da aziende che vogliono promuovere o lanciare i propri prodotti sul mercato. Campioniomaggio.it è un utile strumento per conoscere nuovi prodotti e imparare ad usufruire in maniera oculata e selettiva delle offerte presenti nel web!