Come risparmiare sul tagliando e sulla revisione auto



Di questi tempi vedere la lucetta rossa della spia della riserva sul cruscotto, la scritta “tagliando” o la lettera di avviso di revisione nella cassetta della posta equivale, per il 99,9 % degli automobilisti, a sentire un brivido freddo correre lungo la schiena.
Chi infatti, in occasione del tagliando, non si è sentito dire almeno una volta dal meccanico che durante il check up erano emersi problemi imprevisti? Parola d’ordine in questi casi è cercare di risparmiare e tagliare i costi, ma come? Basta conoscere alcuni trucchi e tenere a mente alcune semplici regole.

[divider] [dropcap]1[/dropcap] Quando fare il tagliando? Bisogna ricordare che il tagliando è obbligatorio solo se l’auto è ancora in garanzia, scaduto questo periodo, infatti, è solo caldamente consigliato, per verificare lo stato della propria autovettura e fare un po’ di manutenzione generale. La decisione sul quando procedere quindi spetta solo al proprietario che valuterà tenendo conto dell’età e del tipo di mezzo, dell’uso che ne fa e anche dei consigli della casa produttrice. Diciamo che in linea generale sarebbe buona norma fare il tagliando almeno ogni 20.000 Km.

[dropcap]2[/dropcap] Dove fare il tagliando? Questo punto è fondamentale ed è quello che più degli altri incide sull’eventualità di risparmiare qualche euro. La cosa migliore sarebbe avere un’officina di elevata fiducia, possibilmente, qualcuno di cui ci si fida che magari farà pure un po’ di sconto. Se poi proprio non si hanno amici o fidanzati meccanici è importante ricordarsi che non è obbligatorio ricorrere ai concessionari e che i ricambi originali, nella maggior parte dei casi, sono i più cari! Un lato positivo della crisi è che in circolazione ci sono molti autoriparatori autonomi, disposti a praticare prezzi un po’ più bassi della media pur di accaparrarsi nuovi clienti. E’ importante sapere che si può ricorrere a meccanici indipendenti anche se l’auto è ancora in garanzia. Se ci si assicura che durante i controlli vengano rispettate le istruzioni della casa produttrice dell’automobile, quest’ultima in caso di ricorso, non potrà eccepire nulla.

[dropcap]3[/dropcap] Meritano infine particolare attenzione alcuni portali come www.tagliandodiretto.it e www.midas.it che dispongono di una rete di officine su tutto il territorio nazionale e propongono dei preventivi con offerte a tariffe agevolate.

La revisione auto invece, ha cadenza biennale e può essere effettuata dal proprietario del veicolo sia presso le officine autorizzate dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con un costo di circa 66 € , oppure direttamente presso gli uffici della motorizzazione con un risparmio di circa 20 €. Chi vuole optare per la seconda opzione, deve compilare il modello “MC 2100″, ed allegare la ricevuta di versamento del contributo pari a 45 euro, pagabile presso qualsiasi ufficio postale.

 






Articoli simili



Campioniomaggio.it

è la prima community italiana che raccoglie tutte le offerte di campionatura gratuita, coupon e concorsi online, presenti in rete. Un vero e proprio magazine dedicato al mondo del risparmio che, prendendo le mosse dalla ormai famosa trasmissione ‘Pazzi per la spesa’, offre tanti consigli per avere prodotti gratis e risparmiare sugli acquisti di tutti i giorni.Il portale è suddiviso in categorie per facilitare la navigazione: campioni omaggio, concorsi, coupon, offerte/promozioni e sondaggi retribuiti. Ogni post contiene tutte le informazioni e i link su cui cliccare per richiedere campioncini e buoni sconto, offerti da aziende che vogliono promuovere o lanciare i propri prodotti sul mercato. Campioniomaggio.it è un utile strumento per conoscere nuovi prodotti e imparare ad usufruire in maniera oculata e selettiva delle offerte presenti nel web!