Come proteggere le labbra dal sole


Scopri tutti i campioni omaggio

Molte persone aspettano l’estate per dedicarsi all’abbronzatura e, grazie alle varie campagne d’informazione, in molti hanno finalmente compreso come affrontare l’esposizione al sole in modo responsabile per difendere la propria salute.
Prendere il sole infatti regala un bel colorito ma nel tempo può provocare danni alla pelle, primo fra tutti l’invecchiamento precoce. Questo vale soprattutto per il viso (zampe di gallina, accentuazione delle rughe d’espressione e delle microrughe) e ancora di più per le labbra, che sono la parte più delicata del viso. Ma come proteggerle?Scopriamolo insieme.

Come Fare

[divider] [dropcap]1[/dropcap] Le labbra devono essere sempre idratate, come tutto il corpo del resto, ma occorre fare molta più attenzione perché non è presente la stessa quantità di melanina presente su altre zone della pelle. In effetti le labbra ne contengono molto poca ed è per questo che non si abbronzano ma risentono dell’azione dei raggi UV seccandosi e screpolandosi. Nei casi peggiori sviluppano vesciche acquose e tumori cutanei.

[dropcap]2[/dropcap] Per evitare tutto questo basta usare sia rimedi commerciali sia quelli fai da te. Per esempio per togliere dalle labbra la patina antiestetica di pelle secca che si forma dopo un periodo di esposizione al sole, basta preparare una miscela di olio extravergine di oliva e zucchero e strofinarla delicatamente sulla parte interessata. Il granuli dello zucchero avranno un effetto esfoliante che sarà compensato dal grande potere idratante ed emolliente dell’olio.

[dropcap]3[/dropcap] E’ quindi fondamentale mantenere l’idratazione delle labbra soprattutto bevendo molta acqua (almeno 2 litri al giorno) e applicando sempre uno strato di burro di cacao trasparente, che possa proteggerle dai raggi UV.

[dropcap]4[/dropcap] Esistono in commercio cosmetici, non solo per le labbra ma anche per la pelle, che hanno un livello di protezione dai raggi del sole, in considerazione dei danni che può arrecare. Il potenziale di protezione parte dal livello 15, ma quello ideale durante l’estate sarebbe il 30. In tal modo avrete una buona durata nel tempo e resisterà sia all’acqua che alla salsedine, ma anche alle docce dopo il bagno. Basta leggere infatti la confezione dove sono riportati tutti gli ingredienti e per preferire quelli che contengono la cera d’api.

[dropcap]5[/dropcap]) Molto spesso infatti è la natura che viene in aiuto della nostra pelle. La cera d’api infatti è impiegata in ambito cosmetico principalmente per il suo potere idrorepellente ma anche per il fatto che forma una pellicola protettiva che non permette alla pelle di perdere le riserve di liquidi. E’ consigliabile preferire quindi cosmetici che contengono sostanze naturali.







Articoli simili



Campioniomaggio.it

è la prima community italiana che raccoglie tutte le offerte di campionatura gratuita, coupon e concorsi online, presenti in rete. Un vero e proprio magazine dedicato al mondo del risparmio che, prendendo le mosse dalla ormai famosa trasmissione ‘Pazzi per la spesa’, offre tanti consigli per avere prodotti gratis e risparmiare sugli acquisti di tutti i giorni.Il portale è suddiviso in categorie per facilitare la navigazione: campioni omaggio, concorsi, coupon, offerte/promozioni e sondaggi retribuiti. Ogni post contiene tutte le informazioni e i link su cui cliccare per richiedere campioncini e buoni sconto, offerti da aziende che vogliono promuovere o lanciare i propri prodotti sul mercato. Campioniomaggio.it è un utile strumento per conoscere nuovi prodotti e imparare ad usufruire in maniera oculata e selettiva delle offerte presenti nel web!