Free Social Market: condividi la tua spesa per non pargarla…



Ha aperto negli scorsi giorni a Roma, esattamente nel quartiere Tuscolano, il primo store di Free Social Market, una start up abbruzzese che propone un concetto di “spesa” assolutamente innovativo, molto interessante sia per i piccoli produttori, dunque per le aziende non commercializzano nella grande distribuzione, sia per gli stessi consumatori.

La potenza dei Social Network per un nuovo concetto di spesa

Free Social Market è un’idea nata sulla base di una consapevolezza, ovvero la grandissima importanza, a livello di marketing e di promozione, ricoperta oggi dai Social Network. Non è una novità, d’altronde, il fatto che i consumatori si rivolgano al web per conoscere più a fondo le peculiarità di un determinato prodotto, nonchè per leggere i pareri di chi ha già avuto modo di provarlo, dunque l’acquirente finale non va visto esclusivamente come destinatario della strategia pubblicitaria, ma anche come una preziosa “parte attiva”.

Ma come funziona esattamente Free Social Market?

Il principio è semplice: pagando un abbonamento mensile decisamente accessibile, pari esattamente a 4,90 euro, si ricevono ogni mese 13 diversi prodotti, di cui 3 scelti dalla start up e 10 selezionati liberamente dall’utente all’interno della “vetrina virtuale” di Free Social Market; il nuovo store, appunto, può essere utilizzato per ritirare la merce ordinata in rete.
Una volta consegnati i prodotti, il consumatore deve farsi “portavoce” della strategia di marketing, postando all’interno di Facebook, Twitter o Instagram le foto della propria “spesa”, nonchè i propri pareri relativi ai prodotti.
In termini economici, il risparmio mensile che questa soluzione può garantire al singolo utente è pari a 50 euro, ma aldilà di tale aspetto, comunque non trascurabile, c’è da sottolineare che questa innovativa opportunità consente al consumatore di acquistare e di scoprire le proposte di piccoli produttori, dunque di aziende, soprattutto operanti a livello locale, che non commerciano attraverso i canali di distribuzione tradizionali.

Le deliziose proposte del nuovo store romano

Free Social Market è una start up pescarese, di conseguenza tra le proposte del nuovissimo store romano abbondano le deliziose specialità abbruzzesi.
L’elenco è lungo, ed è possibile ricordare ad esempio le birre di Opperbacco e La Casa di Cura, le confetture D’Alessandro, la porchetta di un produttore locale, le ferratelle di Dolciaria La Castellana, la salsa al tartufo di Abruzza Tartufi ed ancora gli spaghetti Filotea, la pasta secca di Spighe Molisane, sottoli, sughi e molti altri prodotti in barattolo. La scelta è vastissima, dunque, e Free Social Market garantirà una preziosissima visibilità ad aziende che non hanno la possibilità di sostenere importanti investimenti di carattere promozionale o commerciale. Per avere maggiori informazioni sul progetto clicca qui!






Articoli simili



Campioniomaggio.it

è la prima community italiana che raccoglie tutte le offerte di campionatura gratuita, coupon e concorsi online, presenti in rete. Un vero e proprio magazine dedicato al mondo del risparmio che, prendendo le mosse dalla ormai famosa trasmissione ‘Pazzi per la spesa’, offre tanti consigli per avere prodotti gratis e risparmiare sugli acquisti di tutti i giorni.Il portale è suddiviso in categorie per facilitare la navigazione: campioni omaggio, concorsi, coupon, offerte/promozioni e sondaggi retribuiti. Ogni post contiene tutte le informazioni e i link su cui cliccare per richiedere campioncini e buoni sconto, offerti da aziende che vogliono promuovere o lanciare i propri prodotti sul mercato. Campioniomaggio.it è un utile strumento per conoscere nuovi prodotti e imparare ad usufruire in maniera oculata e selettiva delle offerte presenti nel web!