Come riutilizzare l’acqua di cottura della pasta



L’acqua di cottura di pasta e riso può rivelarsi molto preziosa, non solo in cucina. Per raccoglierla e non sprecarne neanche una goccia basta mettere una ciotola sotto allo scolapasta. Vediamo alcune idee su come riciclarla al meglio.


  • In cucina
    Il primo utilizzo che viene in mente, forse il più diffuso, è quello di impiegare l’acqua della pasta per stemperare il pesto o sughi molto densi e rendere quindi più agevole l’operazione di condimento, o ancora, riciclarla aggiungendola all’impasto di pizza e pane. Inoltre potete usarla anche per tenere in ammollo i legumi, che poi dovranno essere risciacquati, oppure per realizzare un brodo leggero, arricchendolo con erbe aromatiche. Sapevate poi che si può anche… bere? Tenetela in fresco nel frigorifero e poi aggiungete dello sciroppo d’acero: il suo gusto vi sorprenderà.
  • Stoviglie perfette
    Se desideri avere piatti e stoviglie perfettamente sgrassati l’acqua di cottura della pasta è l’ideale. Ti basterà versarla nel lavandino (col tappo!) e aggiungere un goccio di detersivo. Grazie a questo trucchetto potrai risparmiare acqua preziosa e scrostare con molta più facilità padelle e pentole.
  • Pediluvio emolliente
    L’amido è normalmente raccomandato per il bagno in virtù della sua funzione antiinfiammatoria ed altamente idratante. Perché dunque non utilizzare l’acqua di cottura per un rilassante pediluvio? Versala in un catino ed aggiungi un pugno di sale grosso, dall’alto potere drenante, e una decina di gocce di olio essenziale a scelta fra tea tree oil, pino, eucalipto, limone e lavanda, che contribuiscono a migliorare la circolazione e a rinfrescare i piedi. L’acqua calda poi lenirà dolcemente la pelle ed ammorbidirà eventuali callosità.
  • Pasta di sale
    Se sei un amante dei lavoretti in casa puoi riciclare l’acqua della pasta per le preparazioni di pasta di sale, per dare vita a simpatici pupazzetti e decorazioni. Basta un po’ di farina, sale e acqua in uguali proporzioni per avere l’impasto di base, a cui poi aggiungerete un cucchiaino di colla vinilica ed uno di olio d’oliva. Per colorarla puoi utilizzare coloranti alimentari o acquarelli.
  • Maschera di bellezza
    L’acqua della pasta può anche essere un ottimo ingrediente per realizzare una maschera di bellezza ad hoc per pelli sensibili. La sua realizzazione è molto semplice: versate in una ciotolina circa 3 cucchiai di acqua di cottura della pasta e aggiungetevi della farina di ceci o di avena, per creare un delicato effetto scrub. Potete utilizzare questa maschera anche come impacco nutriente per i capelli sfibrati e spenti, da tenere in posa circa mezz’ora.





Articoli simili



Campioniomaggio.it

è la prima community italiana che raccoglie tutte le offerte di campionatura gratuita, coupon e concorsi online, presenti in rete. Un vero e proprio magazine dedicato al mondo del risparmio che, prendendo le mosse dalla ormai famosa trasmissione ‘Pazzi per la spesa’, offre tanti consigli per avere prodotti gratis e risparmiare sugli acquisti di tutti i giorni.Il portale è suddiviso in categorie per facilitare la navigazione: campioni omaggio, concorsi, coupon, offerte/promozioni e sondaggi retribuiti. Ogni post contiene tutte le informazioni e i link su cui cliccare per richiedere campioncini e buoni sconto, offerti da aziende che vogliono promuovere o lanciare i propri prodotti sul mercato. Campioniomaggio.it è un utile strumento per conoscere nuovi prodotti e imparare ad usufruire in maniera oculata e selettiva delle offerte presenti nel web!