Bonus Mamma: cos’è e come richiederlo?

Al termine di un iter parlamentare lungo e costellato di alcuni rinvii, adesso c’è l’ufficialità: dal 4 maggio, tutte le donne che hanno partorito dopo il 1° gennaio 2017 (come pure quelle che sono già al settimo mese di gravidanza) possono fare richiesta per il “Bonus Mamma” da 800 euro. La comunicazione è arrivata attraverso una nuova circolare dell’INPS e la novità è stata presentata anche su Facebook da Maria Elena Boschi, Sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

L’INSERIMENTO NELLA LEGGE DI BILANCIO 2017 – Dopo essere stata annunciata negli scorsi mesi, sta per prendere quindi il via la procedura per l’acquisizione delle domande che elargiranno il cosiddetto “premio di natalità”. Da giovedì 4 maggio, infatti, le neomamme possono richiedere il “bonus” del valore di 800 euro e che fa parte di quel pacchetto di misure inserite dal precedente esecutivo nella Legge di Bilancio per l’anno 2017.

A darne notizia è stato l’INPS, a cui ha fatto seguito un post pubblicato sulla propria pagina Facebook dalla Sottosegretaria Maria Elena Boschi: con una nuova circolare, la n.78/2017, emanata dopo le due precedenti (n.39/2017 e n.61/2017), l’ente previdenziale ha infatti chiarito meglio quali sono i requisiti di accesso e le tempistiche per poter inoltrare la domanda telematica e fruire del suddetto beneficio.


I NUOVI CRITERI DI AMMISSIBILITÀ – Come ampiamente anticipato, la procedura sarà gestita esclusivamente dall’INPS che si occuperà di corrispondere il “premio di natalità” del valore di 800 euro (previa richiesta della gestante o della neomamma) non solo per ogni figlio nato, ma anche adottato.

Infatti, una delle principali novità riguarda i criteri di ammissibilità della domanda: oltre alle donne al settimo mese di gravidanza (ovvero all’inizio dell’ottavo mese di concepimento) e a quelle che hanno partorito nel 2017, potranno beneficiare del “bonus” anche coloro che hanno adottato un minore ai sensi della normativa vigente (legge n.184/1983) oppure che si trovano nella fase di “pre-affidamento adottivo”, nazionale o internazionale.

Inoltre, tutte le donne che faranno richiesta del “premio” dovranno avere la residenza nel nostro Paese, oltre alla cittadinanza italiana, comunitaria o extracomunitaria: in quest’ultimo caso, bisognerà essere in possesso anche del permesso di soggiorno.


COME INOLTRARE LA DOMANDA – Nella circolare n.78 sono esplicitate le tre diverse modalità di inoltro della domanda, possibile unicamente in via telematica. Innanzitutto, si può inviare la richiesta per il “Bonus Mamma”

  • mediante la sezione “Servizi online al cittadino” sul portale dell’INPS, a cui si accede tramite PIN;
  • è possibile anche espletare telefonicamente la pratica attraverso il “Contact Center Integrato” ai numeri 803.164 (numero verde per la rete fissa) e 06 164.164 (linea a pagamento da rete mobile),
  • oppure rivolgendosi a uno dei patronati presenti sul territorio.

Per quanto riguarda i documenti da allegare, è necessario il certificato di gravidanza originale (o una sua copia autenticata): nel caso in cui sia stato già presentato all’INPS per l’ottenimento di altre prestazioni, sarà sufficiente indicare il numero di protocollo telematico della precedente pratica. Infine, le gestanti e le madri non lavoratrici avranno la possibilità di indicare il “numero identificativo” a 15 cifre presente in una delle prescrizioni mediche del Servizio Sanitario Nazionale e il relativo codice di esenzione compreso tra M31 e M42 (incluso); in caso di parto già avvenuto, la neomamma dovrà autocertificare nella domanda anche il codice fiscale del bebè.

Per maggiori info rimandiamo al sito dell’INPS.






Articoli simili



Campioniomaggio.it

è la prima community italiana che raccoglie tutte le offerte di campionatura gratuita, coupon e concorsi online, presenti in rete. Un vero e proprio magazine dedicato al mondo del risparmio che, prendendo le mosse dalla ormai famosa trasmissione ‘Pazzi per la spesa’, offre tanti consigli per avere prodotti gratis e risparmiare sugli acquisti di tutti i giorni.Il portale è suddiviso in categorie per facilitare la navigazione: campioni omaggio, concorsi, coupon, offerte/promozioni e sondaggi retribuiti. Ogni post contiene tutte le informazioni e i link su cui cliccare per richiedere campioncini e buoni sconto, offerti da aziende che vogliono promuovere o lanciare i propri prodotti sul mercato. Campioniomaggio.it è un utile strumento per conoscere nuovi prodotti e imparare ad usufruire in maniera oculata e selettiva delle offerte presenti nel web!